Bionetwork

Progetto

L’iniziativa è stata finanziata con le misure II.3 “Centri di Competenza Tecnologica” e III.2 “Formazione di alte professionalità per lo sviluppo e la competitività delle imprese con priorità alle PMI – Azione b)” del PON 2000-2006 “Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta formazione”.

CommittenteConsorzio Biosistema s.c.r.l.

ObiettiviIl progetto BIONETWORK è finalizzato alla realizzazione di un sistema integrato per il trasferimento di conoscenza e per il sostegno tecnico ed organizzativo alle PMI delle regioni italiane del Mezzogiorno in un settore di intervento altamente innovativo quale quello delle biotecnologie.
La proposta è stata presentata da un partenariato costituito da università, centri di ricerca e PMI localizzate in Sardegna, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata e Calabria, nell’ambito delle quali opererà un “nodo”, cioè un centro di competenza settoriale. All’interno del progetto, compito della T.E.A. è stato quello di condurre, per conto del nodo Calabria, una ricerca di mercato finalizzata a definire quali siano i fabbisogni del contesto in cui lo stesso nodo andrà ad operare in fase di avvio e a regime, quali possano essere i servizi interessanti per la possibile utenza e quali siano le azioni informative da porre in essere per far conoscere questa nuova realtà.


Piano di lavoro:

  • Definizione con la committenza della carta dei servizi offerti: a seguito dei colloqui intercorsi con la committenza sono stati individuati i servizi da proporre ed i settori economici potenzialmente interessati.
  • Analisi desk: finalizzata alla raccolta delle informazioni necessarie, ha consentito:
    • l’individuazione dell’offerta attuale di servizi analoghi esistente sul territorio calabrese;
    • l’individuazione dei settori economici potenzialmente interessati e delle categorie di possibile utenza al fine di identificare i soggetti ai quali somministrare il questionario;
  • Elaborazione dello strumento di rilevazione:
    sono stati elaborati due questionari che sono stati somministrati ad un campione di imprese e ad un campione di testimoni privilegiati (rappresentato da professionisti) individuato tra i soggetti censiti nella precedente fase b.2;
  • Fase di pre-test e verifica del questionario:
    una volta elaborati, i questionari sono stati inviati ad alcuni soggetti-test al fine di verificare la comprensibilità dello strumento; sono state apportate di conseguenza alcune piccole modifiche per migliorare la chiarezza degli stessi;
  • Realizzazione dell’indagine presso i potenziali utenti: l’indagine è stata effettuata in forma diretta (colloquio vis-à-vis con l’intervistato), telefonicamente e via mail;
  • Verifica e caricamento dei dati raccolti: una volta compilati, i questionari sono stati controllati per verificare l’eventuale presenza di errori o dati mancanti e le informazioni raccolte sono state successivamente informatizzate;
  • Elaborazione statistica dei dati: è stata condotta facendo ricorso sia a tecniche statistiche univariate che multivariate;
  • Stesura del report finale.