ISyReADeT – Integrated System for Recovery and Archiving Degraded Texts

sistema integrato, hardware e software, per il restauro virtuale e l’archiviazione di documenti danneggiati

Progetto d’eccellenza, unico progetto di tutto il territorio della Regione Calabria presentato ed approvato nel corso del V Programma Quadro.

Nel marzo 2005 sul sito CORDIS (Servizio comunitario di informazione in materia di ricerca e sviluppo) è stato pubblicato l’articolo dal titolo “EU project helps recover hidden Archimedes treatises” che riporta l’intervista realizzata alla T.E.A. sui risultati conseguiti dal progetto.

CommittenteCommisione Europea nellambito del V Programma Quadro di RST

ObiettiviRealizzare un sistema integrato, hardware e software, per il restauro virtuale e l’archiviazione di documenti danneggiati.

RisultatiI risultati conseguiti sono rappresentati dal software PREOCR: si tratta di un’applicazione di facile utilizzo che consente l’approccio alle tecniche di restauro virtuale anche ad utenti non esperti. Gli algoritmi implementati nel software posso, infatti, essere applicati in automatico, senza che l’utente sia in possesso di particolari conoscenze matematiche. Vai al link CORDIS


ISyReADeT – Integrated System for Recovery and Archiving Degraded Texts
n. contratto IST-1999-57462
Realizzazione un sistema integrato, hardware e software, per il restauro virtuale e l’archiviazione di documenti danneggiati utilizzando strumenti e metodi altamente innovativi quali telecamere multispettrali ed algoritmi di image processing, optical character recognition e neural network.
Le immagini dei testi sono state acquisite con una camera multispettrale, strumento in grado di acquisire in differenti bande dello spettro elettromagnetico:

  • Bande del visibile (RGB),
  • Ultravioletto,
  • Infrarosso.

Sulle immagini acquisite sono state applicate tecniche di miglioramento (filtri anisotropici, morfologia matematica, decorrelazione dei colori), necessarie per rimuovere i degradi più frequenti riscontrati nei testi (fenomeni di bleed-trhrough e show-through, scolorimento e/o diffusione del colore, macchie, interferenze varie che rendono il testo scarsamente leggibile).
Il CNR-ISTI e l’ENST hanno implementato algoritmi di decorrelazione ed altri algoritmi di image enhancement, sviluppando un’interfaccia user friendly.

Consorzio

  • T.E.A. sas di E. Console & C. (Catanzaro, Italia), in qualità di coordinatore del progetto oltre che promotore dell’idea,
  • Art Conservation BV (Vlaardingen, Olanda),
  • Quillet SA (Loix, Francia),
  • Art Innovation BV (Hengelo, Olanda),
  • Acciss Bretagne SA (Plouzane, Francia),
  • Transmedia Technology Ltd. (Swansea, Inghilterra),
  • Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto per i Processi chimico-fisici e Istituto di Elaborazione dell’Informazione (Pisa, Italia),
  • École Nationale Supérieure des Télécommunications de Bretagne (Brest, Francia).